FAQ

Alcune risposte alle domande che ci vengono rivolte!

I CONSIGLI SPAZZAFUMO

Con Spazzafumo oltre al normale servizio di assistenza e pulizia, riceverai consigli e suggerimenti per un uso corretto della stufa o dell’impianto, al fine di evitare una cattiva combustione e i relativi problemi di efficenza, di costi e di comfort.

Pulire la canna fumaria è importantissimo per mantenerla funzionante nel tempo. La mancata pulizia della canna fumaria può comprometterne il suo utilizzo. I grandi depositi di fuliggine possono andare ad ostruire la canna fumaria e possono dar luogo ad un incendio all'interno della canna stessa o addirittura all'interno dell'involucro edilizio.

Non è però solo una questione di sicurezza, infatti pulire costantemente la canna fumaria rende il dispositivo performante, migliora il tiraggio, evita il ritorno di fumi,diminuisce la quantità di legna da consumare, risparmio economico, la corretta combustione fa aumentare anche l'irraggiamento e quindi migliora la resa energetica.

No, la pulizia del camino non è un'operazione semplice e va svolta in condizioni di sicurezza da personale preparato, specialmente laddove la pulizia va effettuata dal tetto. Sono sempre più frequenti gli episodi di incendio negli appartamenti a causa della mancata pulizia annuale della canna fumaria.

Mediamente per pulire la canna fumaria del camino ci vuole un'ora, un'ora e trenta. Chiaramente in presenza di un camino mal tenuto e mai manutenuto il tempo del servizio può aumentare a causa della presenza di grandi depositi di fuliggine. Nel caso di camini a bocca aperta di tipo monumentale il tempo richiesto potrebbe essere anche di mezza giornata, questo a causa della presenza di materiali e rifiniture pregiate che necessitano accortezza e un trattamento specifico.

Il costo della pulizia del camino varia dai 150 euro ai 300 euro o anche più. Ci sono molte variabili che entrano in gioco: la lunghezza della canna fumaria, difficoltà di accesso, presenza di curve, stato di manutenzione, obbligo di pulizia dall'alto mediante l'uso di dispositivi di protezione individuale etc. etc.. Ci sono dunque molti fattori che influiscono sulla determinazione del costo del servizio.

La canna fumaria del camino va pulita ogni anno o anche ogni sei mesi, in base al tipo di utilizzo che se ne fa del camino. Tutto dipende dalla quantità di legna che si brucia durante l'anno. Se il camino è utilizzato quotidianamente allora la pulizia diventa una priorità e va programmata annualmente.

Il termocamino necessita della pulizia della canna fumaria come tutti gli altri dispositivi di riscaldamento a biomassa...anzi la sua manutenzione è più impegnativa perché c'è la presenza di un impianto termoidraulico ad esso connesso. La canna fumaria del termocamino va pulita annualmente se non semestralmente, in funzione dei quintali di legna che si bruciano.

Per pulire le canne fumarie di impianti di riscaldamento civili come quelle dei condominii bisogna fare innanzitutto un sopralluogo per capire l'accessibilità dell'incipit e della terminatio della canna fumaria. E' molto importante verificare la presenza di eventuali sportelli di ispezione per effettuare la pulizia o per analizzare con video endoscopio la presenza di rotture del condotto fumario o addirittura la presenza di volatili. Prima di effettuare la pulizia è sempre preferibile iniziare con una video ispezione al fine di capire il problema e il modo più adatto per risolverlo. A volte, a causa di unico accesso sul tetto, per effettuare la pulizia bisogna ricorrere all'utilizzo di dispositivi di protezione di terzo livello, quali imbragature e varii tipi di cordini, o l'utilizzo di una piattaforma di lavoro elevabile.

Le stufe/caldaie a pellet o a legna hanno bisogno di una pulizia e manutenzione stagionale effettuata da personale tecnico specializzato. La normale manutenzione giornalierea può invece essere fatta direttamente dal proprietario: pulire il braciere, svuotare il cassettino di deposito ceneri, mantenere il vetro pulito. Aprendo però la stufa, si entra in un universo di dispositivi che è meglio non toccare se non si hanno le adeguate competenze. La pulizia e manutenzione della stufa a pellet e a legna non prevede solo la pulizia della canna fumaria, ma anche tutti i dispositivi di sicurezza interni che vanno controllati e puliti periodicamente.

La video ispezione della canna fumaria può essere utile prima di effettuare la pulizia della canna fumaria di un impianto di riscaldamento oppure per appure la presenza di volatili all'interno della stessa, oppure per capire se, a seguito di lavori effettuati da altri inquilini del palazzo, la canna fumaria è stata rotta, danneggiata oppure modificata nella sua struttura, pertanto è poi possibile adire le vie legali nei confronti dei responsabili portanto a testimonianza la videoispezione.

Il costo di una videoispezione della canna fumaria va dai 150 ai 500 euro. Entrano in gioco diverse fattori, quali: l'altezza della canna fumaria, difficoltà di accesso, presenza di curve, stato di manutenzione, mancanza di sportelli d'accesso, obbligo di ispezione dall'alto mediante l'uso di dispositivi di protezione individuale, noleggio di una piattaforma di lavoro elevabile per raggiungere il comignolo, necessità di effettuare la pulizia della canna prima di videoispezionare, necessità di redigere una relazione, creare un file video o altro ancora.

Sì, la canna fumaria delle stufe a pellet e a legna va pulita regolarmente. Ogni anno o anche semestralmente va pulita accuratamente per evitare che i normali depositi di fuliggine diventino incrostazioni e anche perché un'eccessivo deposito porterebbe a un consumo maggiore di combustibile, un basso rendimento energetico, pericolo di incendio, compromissione dei dispositivi di sicurezza della stufa e infine alla rottura della stufa stessa.

Con l'analisi termografica di una canna fumaria riusciamo a vedere ciò che a occhio nudo non è possibile. Eventuali tamponature murarie, fessurazione della canna con fuoriuscita di fumi negli ambienti, punti di rottura, zone di sovrariscaldamento.

Con l'analisi termografica riusciamo a diagnosticare problemi e affezioni di un impianto di riscaldamento di qualunque tipo: radiante a pavimento, con tubature a soffitto, con tubature a pavimento o a parete, analisi dei radiatori in alluminio o in ghisa, verifica di eventuali perdite lungo il percorso delle tubature, rottura dei tubi dell'impianto termico centralizzato di un condominio o di un impianto industriale.

Settore Ristorazione

La canna fumaria della pizzeria o della braceria va pulita ogni sei mesi. Considerando l'uso quotidiano, quindi continuo e per un numero di ore elevato, la canna fumaria è sottoposta ad un'enorme sforzo prestazionale pertanto è ovvio che la pulizia deve essere adeguata e calendarizzata.
Una canna fumaria della pizzeria mantenuta efficiente con una regolare pulizia ha un rendimento maggiore, un miglior tiraggio, evita odori e fumi nel locale ristorante, il locale è in sicurezza e non rischia incendi, minore consumo di legna, cibi ben cotti e senza residui di combustione...insomma è necessario farla pulire bene e periodicamente da professionisti.

Pulire la cappa del ristorante è possibile farla pulire in modo mediocre anche dal personale della cucina. Farla pulire dai professionisti è un'altra cosa. Gli strumenti a disposizione di un ristoratore non sono gli stessi che hanno dei professionisti del fumo. In modo particolare è consigliata la pulizia dei condotti dell'impianto di apsirazione: lì si deposita tutto il grasso e l'olio. Il fenomeno di gocciolamento e contaminazione dei cibi è purtroppo molto frequente in tutte le cucine del settore Horeca. In effetti i tratti orizzontali dell'impianto sono molto difficili da pulire pertanto farlo da soli non è possibile.

L'impianto di apsirazione, i condotti e la cassa ventilante vanno puliti semestralmente. Una tale pulizia e manutenzione è doverosa se si vogliono evitare problemi di: odori e fumi della cucina nel locale ricevimento, mancanza di tiraggio, gocciolamento, rischio incendi, spreco di energia, rottura dell'impianto dovuta a un eccessivo sforzo, pessima cottura dei cibi, sapori dei cibi alterati o falsificati. La pulizia dei condotti, della cassa, dell'abbattitore dei fumi e della canna fumaria vanno puliti da professionisti con attrezzatura professionale. Si sconsiglia vivamente il fai da te.

Se non hai trovato la risposta che cercavi contattaci e ti aiuteremo a risolvere il tuo problema